About

RICCIONE Happy Days è un progetto del Consorzio Riccione Turismo con l’agenzia di comunicazione DOC-COM. L’obiettivo è quello di raccontare la Perla Verde con occhi nuovi: quelli di ragazzi under 30 animati dall’energia e dall’ottimismo della loro bellissima età. Partendo dalle esperienze che si possono vivere nel territorio: attività, sport, gastronomia, accoglienza, eventi, tendenze.

RICCIONE Happy Days è un progetto fresco, giovane e innovativo, come la nostra idea di Riccione. Per questo il Consorzio ha scelto di investire idee e risorse per supportarlo, affinché la Perla Verde abbia il racconto che si merita» – Franco Vanucci, Presidente di Riccione Turismo

Ecco la redazione!


Marco Valeriani

58 anni, direttore responsabile.

“Il pensiero e l’azione hanno bisogno di parole. Parole giuste perché l’obiettivo diventi un traguardo e non si trasformi in chimera, in soffio evanescente. Scrivere per me è terapia dell’essere. È certezza di conoscenza. È fusione d’intelletto e cuore.”


Alessandro Chiarabini

24 anni, filosofo.

“Essere un uomo di cultura nell’epoca della tecnica non è facile, ma faccio del mio meglio per riuscirci. Democrito diceva che fare filosofia significa imparare a ridere, perché è solo con il sorriso che si possono affrontare seriamente le sfide della vita, ed è proprio questo quello che vorrei fare da grande. Ecco perché scrivere è per me così importante: scrivendo posso dare vita e forma a tutto ciò che accade, perché siamo tutti personaggi di storie che vale la pena raccontare.”


Silvia Celli Volta

27 anni, bocconiana con il culto della moda.

“Mi chiamo Silvia, sono nata nel Montefeltro, ma Milano mi ha adottata dai 18 anni fino ai 27. Sono laureata in economia, poi mi sono lanciata nel campo della comunicazione: non proprio l’esempio di coerenza, ma sono estremamente curiosa e amo i cambiamenti, diciamo così. Vi farò scoprire le tendenze riguardanti moda e design che si nascondono nella “Perla Verde”! :)”


Anna Zanotti Metalli

17 anni, scrittrice liceale (Liceo classico Giulio Cesare – Manara Valgimigli di Rimini).

“Se dovessi descrivermi in tre parole partirei dalle mie iniziali: AZM. A come Arte, che ho sempre amato in tutte le sue forme, sopra tutte la scrittura, a cui alla veneranda età di sei anni decisi di dedicare il mio futuro. Z come Zeus, innanzitutto perché frequento con passione il liceo classico, in secondo piano perché Zeus è il dio dei fulmini e forse qualcuno potrebbe definirmi, in senso benevolo – mi auguro – “fulminata”. Infine, M come Mare: il mare di Rimini, dove sono nata, e il mare della mia mente, un mare di pensieri, di idee e di sogni.”


Tommaso Colasurdo

17 anni, artista liceale (Liceo artistico F. Fellini di Riccione).

“Adoro la comunicazione e mi piace poter trasmettere attraverso la grafica e l’illustrazione i miei punti di vista. Sono anche appassionato di fotografia e cinema e nel tempo libero realizzo qualche scatto. Con le immagini che creo riesco a sfogare la mia creatività e a esprimermi attraverso l’arte.”


Martina Fantini

24 anni, Food “passionate”.

“Adoro narrare ciò che passa davanti al mio sguardo e attraverso il mio palato con un semplice click. Un proverbio cinese diceva “mangiare è uno dei quattro scopi della vita, quali siano gli altri tre nessuno lo ha mai saputo”. Proprio per questo sono alla continua ricerca della combo perfetta food-location in grado di farmi brillare allo stesso modo occhi e papille gustative. Non a caso sui social mi trovate anche come “unaforchettaperamica”!”