Il cinema e Riccione, un tour tra i set resi famosi da Alain Delon e Sandra Milo

La Settima Arte ha fatto più volte tappa in Riviera e la Perla Verde è stata al centro di grandi film: alcuni davvero memorabili
La spiaggia di Riccione dall'alto
La spiaggia di Riccione ha sempre ispirato il cinema italiano - Credits: Comune di Riccione

Riccione e i suoi “luoghi” del cinema: quali e quanti sono? Aiutati da eccentrici esperti della Settima Arte, abbiamo ripercorso – pescando tra i ricordi – le tappe di alcuni set ospitati nella Perla Verde dal 1959 al 2020. 🎬

Pronti al tour?

Lungi da noi l’idea di offrire un quadro esaustivo – Riccione torna spesso quando su Google si va alla ricerca di personaggi, autori e attori – ci siamo comunque imbattuti in una serie di location che ancora oggi possono offrire lo spunto per un tour diverso dal solito.

Scegliete il mezzo da utilizzare: bicicletta, scooter o piccola auto a noleggio. È sufficiente una mappa e seguire le indicazioni riportate in cartina.

Grand Hotel e Hotel Casablanca

Il Grand Hotel è da sempre uno dei simboli della città, specie quella legata al tempo delle vacanze e della passeggiata serale (sorge a due passi da Viale Ceccarini). Ebbene, la storica struttura che da un lato si affaccia verso il mare compare diverse volte nei titoli da noi rintracciati.

Il Grand Hotel di Riccione
Il Grand Hotel di Riccione
Credits: Facebook Grand Hotel

Voglio stare sotto al letto

È il caso di “Voglio stare sotto al letto” del 1999, regia di Bruno Colella, film interpretato dallo stesso Colella, da Giorgio Pasotti, Michelle Hunziker, Rocco Papaleo, Mario Scaccia, Carla Calò e Barbara Marciano. Il Grand Hotel riappare poi in “Alcune signore per bene” del 1991, regia di Bruno Gaburro, assieme a Dalila Di Lazzaro, Florence Guerin, Eva Grimaldi, Giovanni Vettorazzo, Rosa De Palma, Gabriele Gori e Guido Alberti.

Jerry Calà e Alba Parietti nel film "Abbronzatissimi"
Jerry Calà e Alba Parietti nel film “Abbronzatissimi”
Credits: Noi degli Anni ’80-’90

Infine, sempre per quel che concerne la nostra incompleta classifica, esterni e interni del Grand Hotel fanno da sfondo al cinema più leggero nel film “Abbronzatissimi”, 1991, diretto da Bruno Gaburro.

Nel gruppo figuravano Jerry Calà, Alba Parietti, Teo Teocoli, Mauro Di Francesco, Eva Grimaldi, Franco Oppini e Salvatore Marino. Nella medesima produzione, riflettori puntati anche sull’hotel Casablanca di viale Cesare Battisti (zona Abissinia): ora non esiste più; al suo posto sta sorgendo un’elegantissima e lussuosa struttura turistico-alberghiera. 🏨

Cocoricò

La piramide illuminata del Cocoricò – chiusa al pari di tante discoteche della Riviera in questo periodo di pandemia da Covid-19 – brillava invece, sulla collina accanto all’antico Castello degli Agolanti, in due pellicole: “Voglio stare sotto al letto” – del già citato Bruno Colella (1999) – e “Sabato italiano” di Luciano Manuzzi (interpreti Francesca Neri, Stefano Dionisi, Chiara Caselli, Isabelle Pasco, Franco Mescolini, Francesco Barilli).

Cinema e Riccione: la piramide del Cocoricò
Cinema e Riccione: la piramide del Cocoricò
Credits: Tommaso Colasurdo per RICCIONE Happy Days

Hotel Baltic, hotel Mediterraneo, spiaggia Speranzino 63

Ah, l’hotel Baltic. E chi se lo dimentica l’imperterrito e preoccupatissimo Enrico Maria Salerno del film “L’ombrellone” di Dino Risi? È il 1965 e la struttura troneggia maestosa in Piazzale San Martino, nella zona dell’Abissinia. Accanto a Salerno la bellissima Sandra Milo, Leopoldo Trieste e Raffaele Pisu: si proprio il Pisu del Provolino televisivo fine anni Sessanta inizio anni Settanta. Oltre all’hotel Baltic, ne “L’ombrellone” si vedono la terrazza dell’hotel Mediterraneo (zona piazzale Roma), il negozio d’antiquariato di via Ippolito Nievo e la spiaggia Speranzino 63. Il Baltic nello stesso periodo – 1965 – avrà nuova gloria nel film “Ménage all’italiana” di Franco Indovina: nel cast Ugo Tognazzi, Maria Grazia Buccella e una giovanissima Romina Power.

Cinema e Riccione: il poster del film "L'ombrellone"
Cinema e Riccione: il poster del film “L’ombrellone”
Credits: Quinlan.it

Villa Pullè e ristorante da Fino

Un affascinante, magnetico e ormai quarantenne Alain Deloin fu il protagonista assoluto, nei ruoli maschili, del film “La prima notte di quiete” firmato da Valerio Zurlini (1972). Al fianco di Delon altri attori già affermati e in rapida ascesa (vedi Alida Valli, Adalberto Maria Merli, Renato Salvatori e Giancarlo Giannini). Che dire poi delle bellissime Lea Massari e Sonia Petrovna, autentiche icone del cinema mondiale? Tra gli “spaccati” di Riccione scelti da Zurlini, apparvero inoltre Villa Pullè – da vedere assolutamente in viale Diaz -; l’ex delfinario (da tempo trasferito al parco Oltremare); il ristorante da Fino sul portocanale: sempre una certezza in fatto di piatti di pesce prelibati. Una tappa è d’obbligo!

Villa Pullè in un disegno di Andrea Speziali
Villa Pullè in un disegno di Andrea Speziali
Credits: Andrea Speziali

Sotto il sole di Riccione

“Sotto il sole di Riccione” è il titolo dell’ultima fatica girata in città, diretta dagli YouNuts e distribuita da Netflix. Una location curiosa ripresa dal film? Il Bagno 66 Cesare… Per arrivarci e sufficiente sfilare sul lungomare! Buona scoperta e buon cinema a tutti.

Informazioni biografiche Il pensiero e l’azione hanno bisogno di parole. Parole giuste perché l’obiettivo diventi un traguardo e non si trasformi in chimera, in soffio evanescente. Scrivere per me è terapia dell’essere. È certezza di conoscenza. È fusione d’intelletto e cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *