Le cartoline vintage di Paolo: “Raccontano un mondo che ormai non esiste più”

Quasi 60 mila cartoline vintage raccolte dall'età di 8 anni: "Non riesco a fermarmi di fronte alla loro bellezza"
Paolo Scacchetti e le sue cartoline
Il collezionista Paolo Scacchetti a Riccione Credits: Matteo Bianchi per RICCIONE Happy Days

Come ogni anno, a fine agosto, Riccione ha ospitato l’appuntamento con il mondo del collezionismo filatelico numismatico. Cartoline vintage incluse. 📮

L’evento si è svolto ai Giardini Montanari dove tantissimi collezionisti si sono incontrati per condividere la propria passione. Sui banchi degli espositori erano presenti figurine di calciatori, locandine e manifesti pubblicitari degli anni ’30 e ’40, monete, banconote e francobolli di ogni tipo.

Fra gli oggetti più scambiati e ricercati c’è però la cartolina d’epoca. E tra gli espositori presenti ha partecipato anche Paolo Scacchetti, uno dei più importanti collezionisti in Italia, che alla fine della stagione estiva parte da Roma per essere presente nella Perla Verde.

Cartoline vintage con illustrazioni stilizzate
Alcune illustrazioni stilizzate sulle cartoline vintage
Credits: Matteo Bianchi per RICCIONE Happy Days

Come nasce la passione per le cartoline?

“Questa passione nasce quando avevo solo 8 anni! Un giorno, curiosando nell’armadio della nonna, trovai un mazzetto di cartoline di guerra che venivano dal fronte. Erano state spedite dal fratello Luigi che aveva combattuto la battaglia del Piave durante la Prima Guerra Mondiale. Da lì ho iniziato. Col tempo ho scoperto che esistevano cartoline raffiguranti qualsiasi cosa: paesaggi, vecchie pubblicità, militari, propagande elettorali, angeli, auguri e festività… Veramente di tutto!”.

Che cosa dona valore alla cartolina?

“Inizialmente ero affascinato dal mondo postale e credevo che il valore delle cartoline vintage provenisse solamente dall’affrancatura sul retro. Ignoravo il fatto che il vero valore dell’articolo fosse invece nelle immagini raffigurate davanti. Nella categoria di cartoline paesaggistiche, ad esempio, si possono trovare illustrazioni o raffigurazioni di luoghi che non esistono più. Città distrutte da guerre o calamità naturali, monumenti crollati; la cartolina ha valore perché ha il potere di fermare il tempo ed esser testimonianza di un passato ormai cancellato”. 💌

Cartoline di Riccione anni '20
Le immancabili cartoline della spiaggia di Riccione anni ’20
Credits: Matteo Bianchi per RICCIONE Happy Days

A questo punto dobbiamo chiederle qual è il prezzo di queste rarissime cartoline vintage.

“Come costo per singola unità si va dai 3 euro per una cartolina grande formato in bianco e nero, fino a 200-300 euro. Il prezzo può salire anche sopra i 1.000 euro per alcuni pezzi. Ovviamente il valore economico è dato dalla rarità dell’articolo. Le cartoline stampate fra il 1943 e l’aprile 1945 durante il brevissimo periodo della Repubblica di Salò in Italia, sono rarissime. Avere una cartolina stampata in quegli anni e sopravvissuta in buone condizioni è un vero affare!”.

Quante cartoline possiede al momento?

“Ho perduto il conto parecchi anni fa. Credo di arrivare facilmente a 50-60 mila cartoline! A casa ho quasi finito lo spazio per metterle. Ho riempito interi armadi e ho dovuto sistemarle anche in cantina! Il vero problema è che colleziono anche tanti altri articoli…”.

Ad esempio?

“Colleziono lamette da barba, contenute nelle apposite bustine pubblicitarie degli anni ’20. Ho anche una collezione di vecchie chiavi di portoni, oltre agli immancabili e rarissimi vinili anni Sessanta e Settanta. Non riesco a fermarmi di fronte alla bellezza e alla semplicità degli oggetti di uso comune di cinquanta o cento anni fa, è più forte di me. Ogni oggetto porta con sé un messaggio, di un mondo che è passato, o di un mondo che è ancora presente e si sta modificando. In tutto ciò si può leggere la storia: la nostra storia“.

Tag dalla storia
,
Scritto da
Informazioni biografiche Sono innamorato della comunicazione perché racconta la realtà attraverso la creatività e l'arte della parola. Mi piace leggere, scrivere e informarmi di tutto ciò che riguarda i social, i brand e l'advertising. Romagnolo di nascita e per scelta, ho mare e piadina come fedeli compagni di vita. Mi piace essere un ambassador della bellezza e del divertimento della mia terra. Spesso gli amici mi chiamano "patacca" ma anche questo, in fin dei conti, è arte della parola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *