Quando insegna fa rima con genio e libertà Sotto il sole di Riccione creativi all’opera

Marchi internazionali e locali puntano a catturare l'attenzione del pubblico sfruttando colori e grafiche anche azzardati
L'ingresso del nuovo Peledo.
L'ingresso del nuovo Peledo. Credits: Instagram Bar Peledo Riccione

Dall’intramontabile Viale Ceccarini al romantico Lungomare. Ecco come delle “banali” insegne diventano parte integrante dell’esperienza turistica riccionese.

L’insegna non è solo uno strumento, un mezzo con cui catturare la curiosità o l’attenzione di chi vi s’imbatte; bensì una vera e propria forma d’arte. È capace di caratterizzare, rendere unici e suggestivi luoghi e paesaggi altrimenti anonimi rubando molte volte la scena ai veri protagonisti della ribalta. La celebre e futuristica Times Square, la contemporanea Piccadilly Circus o lo storico corso Vittorio Emanuele II a Milano sono alcuni dei riferimenti più suggestivi a livello mondiale: qui la modernità si mescola alla tradizione.

Riccione è una città affacciata sul mondo e mescola il fascino di queste vie con l’idea e l’inventiva tipicamente Made in Italy. 🇮🇹

La Times Square riccionese

Anche Riccione ha la sua “Times Square” circondata dai negozi più cool del nostro tempo. Viale Ceccarini è il centro della movida e non potevano mancare alcuni dei marchi meglio rappresentativi. Due tinte così distanti, quali il bianco e il nero, rendono accattivante un ‘posto’ molto più che elegante: il Prima Donna Lounge. 🍸

L'eleganza del Prima Donna Lounge
L’eleganza del Prima Donna Lounge
Credits: Primadonnalounge.com

Il simpatico Kalamaro Piadinaro, locale dedicato agli amanti della tradizione, unisce il bello al buono con tinte sobrie e la sua “K” riconoscibile a distanza. La Brasserie crea un angolo di quiete e poesia grazie all’inconfondibile stile Liberty, più vicino alla romantica Belle Epoque parigina che all’odierna città balneare. Mentre il celebre brand, tutto italiano, Brandina fa incontrare cromie solari e armoniose, vedi il celeste, alle idee altrettanto geniali e stravaganti dei prodotti. E poi i tanti altri marchi internazionali e non, dai più popolari Bershka, Pull&Bear e Swarovski ai ricercati Gaudenzi, Ferretti e Block 60.

Il marchio Brandina The Original stilizzato
Il marchio Brandina The Original stilizzato
Credits: Instagram Brandina

Dall’idea alla insegna

Dietro una semplice scritta c’è uno studio meticoloso, mirato all’idea nella sua piacevole interezza. Rappresenta un pensiero, uno stile di vita che, catturando la curiosità dei passanti, modella il paesaggio e l’epoca in cui è imprigionato.

Dietro l’insegna, stravagante, del nuovo Salumarina c’è una mente ancor più bizzarra capace di offrire piatti dal sapore tipico, le piadine, abbinandoli a sorprendenti salumi di pesce.

E poi ancora la new entry riccionese: il Peledo. Sbarcato nella Perla Verde con il lato più esotico e il fascino discreto che lo contraddistinguono da sempre; al pari dei suoi originali cocktail.

Coktail senza pensieri al bar Peledo
Coktail senza pensieri al bar Peledo
Credits: Discotecheriminiriccione.it

Se ai tempi della Guerra Fredda, un muro poteva separare due idee, bastava voltarsi dall’altra parte per capire cosa potessero essere delle “semplici” insegne: una delle massime forme d’espressione della libertà. Libertà che ai creativi non fa davvero difetto.

Scritto da
Informazioni biografiche Nato a Rimini per fortuna per alcuni, per sfortuna per altri, sono un’inaffiatabile cercatore di stimoli che trova la sua passione nel passato, ma che non disdegna qualsiasi novità di altro genere. Amante del movimento, dello sport e del buon cibo, adoro passare il mio tempo libero in compagnia senza però trascurare qualche sano momento in riflessiva solitudine. Affascinato dall’Italia, guardo spesso mappe e cartine nella speranza di partire, zaino in spalla, in qualche folle viaggio, perché se non si fosse notato, adoro viaggiare. Insomma, sono un esploratore a tutto tondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.