Disco verde a Radio Deejay: Samuel e 4 emergenti accendono Piazzale Roma

Partiti i concerti targati Linus & Co. Sono dieci le serate che porteranno a Riccione il meglio della musica italiana e internazionale
Concerto-Samuel-Deejay-On-Stage
Credits: Riccione Happy Days | Anna Zanotti Metalli

Deejay On Stage è tornato a stupire.

A calcare il palco giovedì 6, nel lancio ufficiale della programmazione, quattro artisti del concorso emergenti, promosso ed organizzato dal network radiofonico, seguiti dal concerto di Samuel, l’inconfondibile voce dei Subsonica. Grazie Radio Deejay!

A condurre la serata Rudy Zerbi e Chicco Giuliani, ormai storici presentatori di Deejay On Stage. Giuliani è anche giudice, insieme al giornalista Alan Gasperoni, dei 28 ragazzi che si sfidano a colpi di microfono, cover e brani inediti.

(Qui le foto dell’evento di Radio Deejay!)

Gli emergenti: vince Nico Arezzo

In sette appuntamenti verranno selezionati i sette semifinalisti che nell’ultima serata si contenderanno lo scettro del vincitore.
In sede di finale previsto il ripescaggio che darà l’occasione ad alcuni dei cantanti già eliminati di rientrare in gara.

Nell’evento d’esordio targato Deejay, il pubblico ha ascoltato e applaudito la band milanese Dan e i suoi fratelli, la giovane riminese Martina Gaetano, il siciliano Nico Arezzo e l’interprete lirica Silvia De Santis. A passare il primo turno è stato Nico Arezzo con le due cover KISS (by Prince) e HO PAURA DI USCIRE (di Salmo) e il brano inedito GORILLA.

Samuel, la voce dei Subsonica

Attesa e acclamata l’esibizione di Samuel: frontman Subsonica, cantautore, compositore e pilastro del genere rock in Italia.
“Rabbia” e “Vedrai”– presentata nel 2017 a Sanremo – i ‘pezzi’ proposti in apertura e ai quali hanno fatto seguito i più nostalgici “Respirare” e “Il codice della bellezza”.

Sul suo rapporto con la Romagna Samuel è piuttosto diretto: “È un luogo magico: i gruppi, i produttori e i deejay più importanti un tempo venivano qui. Tutti noi aspettavamo di suonare nei locali di Riccione, questa città ha fatto la storia della musica“.

Sì all’emozione, ma in sicurezza

Gli spettatori di Piazzale Roma hanno gradito il battesimo musicale in tempi di Covid-19: battendo le mani, partecipando ai cori, emozionandosi come solo in Riviera può accadere. Lo stesso è valso per i musicisti e per i conduttori che hanno voluto ringraziare l’organizzazione e gli sponsor impegnati quotidianamente a fianco di Deejay On Stage 2020, così da offrire eventi in totale sicurezza.
⚠️Le regole prevedono posti a sedere distanziati, ingressi contingentati, percorsi di uscita divisi per settore e obbligo di mascherina se non si siede vicino a un congiunto.

Saluti e selfie per Rudy Zerbi

“Fino a pochissimo tempo fa sembrava impossibile ritrovarci qui” – ha commentato Rudy Zerbi davanti alla platea – “questa sarà una serata che ricorderò per tutta la mia vita”. E a coronare un momento così speciale il selfie di rito dal palco con il conduttore ritratto assieme ai fans.

Informazioni biografiche Se dovessi descrivermi in tre parole partirei dalle mie iniziali: AZM. A come Arte, che ho sempre amato in tutte le sue forme, sopra tutte la scrittura, a cui alla veneranda età di sei anni decisi di dedicare il mio futuro. Z come Zeus, innanzitutto perché frequento con passione il liceo classico, in secondo piano perché Zeus è il dio dei fulmini e forse qualcuno potrebbe definirmi, in senso benevolo - mi auguro - “fulminata”. Infine, M come Mare: il mare di Rimini, dove sono nata, e il mare della mia mente, un mare di pensieri, di idee e di sogni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *